Dagli etruschi il gioco d'azzardo più popolare ai giorni nostri: il Punto Banco

Il Punto Banco, derivazione del più famoso Baccarat, ha origini non del tutto definite, ma sicuramente molto antiche. La storia del Punto Banco ha inizio infatti molti secoli fa: pare che la versione originale di questo gioco debba addirittura esser fatta risalire ai tempi degli Etruschi e che sia da annoverare perciò tra i primi giochi da tavolo inventati.

Inizialmente il Punto Banco utilizza le carte dei Tarocchi, poi queste sono sostituite dalle moderne carte da gioco francesi. La storia del Punto Banco è caratterizzata da una diffusione velocissima, sia per la relativa semplicità delle regole, sia per la sua natura di gioco d'azzardo, ma che richiede comunque una buona dose di abilità per esser praticato con successo.

La storia del Punto Banco prosegue in Italia in epoca medievale, dove diventa veramente popolarissimo e da dove parte per un'eccezionalmente rapida diffusione un po' ovunque nel mondo, grazie al suo indiscusso potenziale di coinvolgimento del pubblico.

Prima prende campo nel vecchio continente e poi addirittura oltreoceano, negli Stati Uniti e in particolare in Sudamerica, specialmente in Argentina e a Cuba, dove diventa uno dei passatempi più graditi per l'élite, che ama trascorrere il suo tempo libero dilettandosi con il Punto Banco.

È comunque in Europa che vengono ideate una serie di varianti, come lo Chemin de Fer o la versione inglese, che agli inizi riscuotono un successo sorprendente, anche superiore a quello del Punto Banco.

Più tardi, in epoca moderna, la storia del Punto Banco prosegue con la reintroduzione nei casinò degli Stati Uniti, che segna un'altra fase di grande boom di questo gioco. A partire dalla metà degli anni Novanta la diffusione è capillare in Europa e i picchi si raggiungono in Francia e in Inghilterra, dove diventa forse il gioco più apprezzato nelle sale da casinò.

Con il passare degli anni ha perso la caratteristica originaria di gioco elitario, destinato agli strati più alti e privilegiati della popolazione, per assumere la veste di gioco adatto a tutti, cosa che contribuisce molto a renderlo famoso e ad attrarre tutti i tipi di potenziali giocatori.

A far avvicinare un sempre più nutrito pubblico di players molto diversi tra loro sono certamente anche la velocità, la semplicità e l'alta aleatorietà che lo connotano. Ne sono particolarmente appassionati i cinesi, da sempre amanti dei giochi di carte – e questo è gioco di carte per eccellenza – che affollano i tavoli del Punto Banco nei casinò di tutto il globo.

E la storia del Punto Banco arriva fino ai giorni nostri, con la versione on line, che non fa altro che confermare la grande popolarità e il gradimento che esso riscuote presso fasce molto ampie e variegate di giocatori. Tutti i casinò on line hanno introdotto il Punto Banco e ne hanno fatto uno dei giochi di punta.

Effetti grafici e sonori creati grazie a tecnologie molto avanzate, che ricostruiscono perfettamente l'atmosfera dei veri casinò, lo rendono anzi ancora più accattivante. Inoltre ne son state inventate nuove varianti, sempre di maggior interesse per chi gioca: ad esempio quella con live chat e quella con scommesse di valore più limitato, ma anche molte altre, per soddisfare le esigenze di tutti i giocatori.

Naturalmente è fondamentale scegliere sempre i casinò online con il marchio AAMS, che garantisce la vostra piena tutela e vi permetterà di giocare in tutta tranquillità, senza timori di raggiri o truffe. La storia del Punto Banco è dunque quella di un gioco antico molto appassionante, trasformatosi negli anni: oggi è un gioco facile da praticare, in cui conta la fortuna, ma anche la bravura di chi vi si cimenta, sempre divertendosi.