Un'avvincente sfida fra giocatore e banco al tavolo del Punto Banco!

Variante del Baccarat, il Punto Banco è un gioco di carte da tavolo con minimi e massimi nato nel vecchio continente, probabilmente in Italia, nel periodo medievale e diffusosi rapidamente. Non è chiaro quali siano con esattezza le sue origini, ma pare che in epoca precedente un gioco molto simile fosse in voga nel Sudamerica.

In ogni caso, la grande popolarità la conquistò con l'apertura dei primi casinò in Europa, dove riscosse un crescente successo, per le sue caratteristiche di rapidità e semplicità, e attirò moltissime persone.

Con la nascita dei casinò online, la fama del Punto Banco è ulteriormente aumentata. Le sale da gioco in rete riproducono perfettamente nel virtuale il suo ambiente, con l'uso di effetti sonori e di grafiche che immergono chi vi si cimenta in un'atmosfera identica a quella che c'è nei veri casinò.

Il Punto Banco online, come il Baccarat, si gioca con le carte francesi, per la precisione con 6 o 8 mazzi regolari da 52 carte senza i jolly. Il confronto è solo tra banco e giocatore, non gareggiano i giocatori tra loro. Le regole son semplici, ma è bene conoscere le basi prima di avventurarsi, anche per poter costruire una strategia di gioco adeguata, che favorisca la vittoria.

Le carte dal 2 al 9 hanno un valore corrispondente a quello su di esse indicato, gli assi valgono 1, i Re, le Regine, i Fanti e i 10 contano 0. I semi non hanno importanza. Lo scopo è di fare 9 o avvicinarsi il più possibile a tale punteggio.

Si deve indovinare quale mano avrà il punteggio più elevato o se si verificherà un pareggio, chiamato “tie”. Dunque ci sono tre possibili scommesse: sulla vittoria del giocatore, su quella del banco o sul pareggio.

Il banco dà inizio al gioco distribuendo per sé e al giocatore due carte coperte. Se banco o giocatore (detto “Punto”), totalizzano 8 o 9, il gioco si ferma. Se invece pareggiano, non vince nessuno dei due. Se né giocatore né banco fanno 8 o 9 e nemmeno pareggiano, può essere distribuita una terza carta.

Se il giocatore ha totalizzato 5 o meno, riceve la terza carta. Se non la prende, la mano del banco deve essere di 6 punti o più. La regola della terza carta del banco determinerà dunque se quest'ultimo prenderà o meno una terza carta.

Se il banco ha fino a 2, il banco stesso riceverà una carta, indipendentemente dalla terza carta del giocatore. Se il totale del banco è 3, allora riceverà una terza carta, a prescindere dal fatto che la terza del giocatore sia 8. Se il banco totalizza 4, riceve una terza carta, indipendentemente dal fatto che la terza del giocatore sia 0, 1, 8 oppure 9.

Se il totale del banco è 5, riceve una terza carta qualora la terza del giocatore sia un 4, 5, 6 o 7; se il banco totalizza 6 riceve una terza carta, nel caso in cui la terza carta del giocatore sia un 6 o un 7; infine, se il suo totale (del banco) è 7 il banco sta.

Appena avviato il gioco si deve decidere quanto puntare e per controllare le vincite si dovranno leggere le tabelle dei pagamenti presenti su ogni sito di casinò online. L'essenziale, anche per questo gioco d'azzardo che pare sia tra i più graditi dagli italiani, è affidarsi sempre a siti autorizzati dall'AAMS, che garantiscono un assoluto fairplay.

Se si è puntato sul “Punto” e questo vince si sarà pagati 1:1; se si è scommesso sul banco, in caso di sua vittoria si sarà ricompensati in rapporto di 1:1 meno il 5%, mentre scommettendo sul pareggio di giocatore e banco, il pagamento se si fa centro sarà di 8:1.