Libri sul blackjack, per destreggiarsi in uno dei giochi da casinò per eccellenza

Il blackjack rimane, insieme alla roulette, il gioco simbolo dei casinò. È facile da imparare, ma per poterlo padroneggiare davvero bene serve abilità e una conoscenza approfondita dei suoi segreti e delle sue dinamiche. È stato da sempre oggetto di grande curiosità da parte degli studiosi, che si sono sforzati di individuare un metodo per assicurarsi la vittoria o renderla più probabile e hanno creato e perfezionato sistemi di conteggio delle carte.

Ma come acquisire tutte queste informazioni e risultati di calcoli scientifici, utili a giocare al meglio? Leggendo i numerosi testi sul blackjack, scritti negli anni da tanti esperti o matematici, attratti da questo gioco così affascinante. Si può iniziare da quelle che sono le migliori trattazioni sul tema, che illustrano perfettamente il funzionamento del Blackjack e ne svelano le tecniche di gioco.

Tra questi un volume sul blackjack perfetto anche per i principianti: “The World's Greatest Blackjack Book”, di Lance Humble e Carl Cooper, che espone infatti tante istruzioni di base e descrizioni assai semplici, per poi arrivare alle probabilità, strategie e sistemi di conteggio delle carte.

Altro testo adattissimo per i neofiti è “Basic Blackjack”, scritto da uno dei più famosi giocatori e studiosi del gioco, Stanford Wong: è una guida onnicomprensiva sulla strategia di base del blackjack e sulle sue più note varianti.

Vero caposaldo della letteratura sul blackjack, anche se ormai un po' antiquato, è il classico “Beat the dealer”, di Edward Thorp, con cui nel 1962 questo giocatore descriveva sistemi per battere il banco basandosi sul conteggio del carte. Grazie a lui il blackjack divenne popolarissimo in tutto il mondo e star indiscussa tra tutti i giochi, specie a Las Vegas.

Tra le pietre miliari c'è anche "Blackjack: A Winner's Handbook", del campione Jerry L. Patterson, uscito nel '77, ma rieditato varie volte, l'ultima nel 2001. Destinato sia agli inesperti che agli appassionati, dà molte informazioni e approfondisce con trattazioni sulle tecniche di conteggio delle carte. Nell'edizione più recente l'autore l'ha voluto estendere alla disamina del blackjack on line e ha illustrato pure il “card-clumping”, sistema che consente di andare oltre le contromisure dei casinò per scongiurare il conteggio delle carte.

Per tanti però il vero esperto ed eroe del blackjack è Ken Uston: adorato come un idolo dai giocatori di tutto il mondo e considerato una specie di Robin Hood dell'azzardo, era però malvisto da qualsiasi casinò perché usava sistemi computerizzati segreti in tutte le case da gioco di Las Vegas, sbancandole. Ha scritto due testi famosi: “Million Dollar Blackjack” e “Il Grande Giocatore”.

“Bootlegger's 200 Proof Blackjack”, scritto da Mike Turner, pur illustrando il gioco sin dai primi rudimenti, è un libro sul blackjack destinato più ai giocatori esperti che a chi ci si avvicina per la prima volta. Simile a quest'ultimo, ma rivolto più ai principianti che ai players accaniti, è “Best Blackjack”, di Frank Schlobete, in cui si trova una sezione specifica focalizzata sul conteggio delle carte.

In “Fundamentals of 21” gli autori Mason Malmuth & Lynne Loomis forniscono le basi del gioco, descrivendolo in modo chiaro, e illustrano anche l'Hi-Lo, un particolare sistema di conteggio. Bryce Carlson, giocatore di fama, nel suo testo “Blackjack for Blood” invece parla di un altro sistema di conteggio delle carte, detto Omega II.

Edwin Silberstang nel suo “Winning Blackjack For The Serious Player” descrive dettagliatamente il conteggio delle carte quale pilastro per ogni strategia di gioco avanzata nel blackjack.

Infine, da segnalare anche un e-book sul blackjack, del tutto gratuito: “Modern Blackjack - An Illustrated Guide to Blackjack Advantage Play, di Norm Wattenberger, in cui si trovano molte informazioni utili per giocare a blackjack.